100km del Passatore 2017 – 10 e Lode

Sabato nella splendida Firenze, cielo azzurro con temperature estive, sono partiti alla volta di Faenza oltre 2700 atleti tra i più forti nel mondo nella specialità, ma solo 2100 riusciranno nella loro impresa. La Chianina Running si presenta alla partenza con ben 9 atleti, nel Senese e nell’Aretino la società con più alto numero di ultramaratoneti, chi per infortunio chi per lavoro potevano essere oltre 13, 9 arrivati a Faenza. Ultramaratoneta parola bistrattata da molti di quelli che facendo una buona corsa del paese credono di essere Usain Bolt, ma prima di esprimere giudizi su un ultramaratoneta bisogna scavare dietro e vedere i sacrifici e le risorse che servono per arrivare ad esserlo, ore e ore a correre e forse nelle loro aspettative non interessa essere il re della parrocchia, se non provi non puoi giudicare. 10 è Lode, partiamo da 3 nuovi Centisti, Delfino Ginfranco, grande prova punto, con grande sacrificio riesce nell’impresa di arrivare a Faenza. Ubo Boncompagni determinazione e grande prova di umiltà, poteva aspirare ad un tempo migliore ma ha preferito viverla tra amici e questo vale più del tempo. Marco Conti ragazzo che fino alla fine era incerto, ma non molla mai, un leone e il suo primo Passatore lo finisce con un gran tempo 11.16.30. Nicola De Biasio dopo le difficoltà del 2016 che fecero terminare al 40km l’avventura, quest’anno era super determinato e l’unico modo per non farlo arrivare era abbatterlo, realizza il suo nuovo best time migliorandolo di 50 minuti 13.34.21 calando il Tris. Fulvio Caldesi nell’edizioni 2016 per guai fisici termino la sua cento al 40km e quest’anno arriva a Faenza con un nuovo best time 12.47.47 migliorandolo di oltre 48 minuti anche lui cala un tris. Marco Piccardi sfoderando una grande prova, lui grande interprete delle lunghe distanze, cala il tris con uno splendido best time 11.58.22 migliorandosi di oltre 1 ora e 45 pazzesco. Roberto Martinelli dona tutta la sua esperienza con l’ambizione di portare i due novizi a Faenza, missione compiuta e cala il Poker su questa gara. Andrea Attempati tra tutti è l’unico a presentarsi per 4 volte di fila e terminare sempre, in questa edizione migliora il suo best time 12:54:56 migliorando di oltre 53 minuti, poker di lusso calato. Lui è sicuramente l’uomo copertina, un ragazzo semplice, vincente e silenzioso, oggi grandissima impresa con un tempo fantastico, entra di diritto nei top runner Italiani con un tempo da paura 9.11.00, 36 assoluto. Grandissimo Luca Rosi !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *